Home / Disinfestazione Cimici dei letti

DISINFESTAZIONE CIMICE DEI LETTI

Cimici La cimice dei letti (Cimex lectularius) appartiene alla famiglia delle Cimici piatte (Cimicidae) ed all'ordine dei Rincoti (Eterotteri più precisamente); è un parassita ematofago, ovvero si nutre prevalentemente di sangue, e predilige gli umani come fonte di nutrimento. Nel caso in cui l'uomo non sia disponibile, oppure in casi di infestazioni di cimici partcolarmente rilevanti, le cimici da letto possono attaccare anche gli animali domestici.

La cimice dei letti presenta dimensioni piuttosto ridotte e non supera i 6-8 mm di lunghezza allo stadio adulto.
Il corpo della cimice è di forma tendenzialmente ovale e risulta estremamente appiattito se a digiuno, rigonfio al temine del pasto, al pari delle zecche (vedi disinfestazione zecche).
Le cimici sono dotate di sei zampe e di una buona mobilità che permettono agli esemplari di annidarsi negli oggetti limitrofi al letto (quadri, zoccoletti sollevati, sottoletti, materassi) e di uscire solo al momento del pasto che solitamente avviene di notte mentre le vittime dormono (le cimici da letto sono lucifughe).

La colorazione della cimice dei letti varia dal bruno rossiccio, quando gli esemplari sono a digiuno, fino al nerastro quando sono sazi di sangue. Le uova sono di colore bianco perlaceo, lunghe circa 1 mm, e vengono deposte in posizioni nascoste e difficilmente raggiungibili.

Ogni cimice deve nutrirsi ogni 4 giorni circa (il tempo in cui può rimanere senza nutrimento dipende dalle condizioni atmosferiche e dallo stato di salute della cimice stessa) e per farlo utilizza il rostro, una sorta di vera e propria siringa attraverso la quale, perforando gli strati superficiali dell'epidermide, riesce ad iniettare un anticoagulante con effetto anestetizzante (la sostanza è contenuta nella saliva dell'animale).
Raggiunta una fonte di sangue la cimice dei letti inizia il vero e proprio processo di nutrimento che, normalmente, dura circa 3 minuti.
Terminata questa fase, solitamente, è possibile notare la reazione della pelle che varia da persona a persona: nel caso di persone sensibili o allergiche, le punture possono portare ad estese infiammazioni della pelle o, nei casi più gravi, a disturbi dello stato generale quali anafilassi o asma.

Sfortunatamente le cimici dei letti possono, inoltre, essere vettori per agenti patogeni di vario tipo in base alla provenienza degli esemplari, la precedenti vittime ed altri fattori.

Poichè è abbastanza difficile accorgersi della presenza o della puntura delle cimici da letto, la maggior parte delle volte le punture delle cimici sono spesso attribuite ad insetti di tipo del tutto diverso ed, in tutti quei casi in cui l'infestazione è all'interno di alberghi o ostelli (dove il ricambio di ospiti nei locali infestati è rapido e continuo) possono trascorrere anche molti mesi prima che si abbia il sentore di un possibile problema in corso. A quel punto però, la colonizzazione degli ambienti è di solito già notevolmente avanzata.

Un ottimo indice per rilevare una infestazione da cimici dei letti, rilevabile nel caso di infestazioni particolarmente importanti, è il particolare odore sgradevole e dolciastro, simile a mandorle amare, che è possibile sentire nei locali infestati. Tale odore è dettato dalle particolari secrezioni delle ghiandole di cui sono dotate e che entrano in funzione per difesa o comunicazione con i compagni. E' possibile notare, inoltre, piccole macchie scure sulla biancheria o sulle lenzuola rappresentanti i loro escrementi (ovviamente tali macchie sono visibili anche nel luogo ove è localizzato il focolario).

Per i motivi indicati la cimice dei letti è uno degli infestanti più difficili da combattere: una infestazione di Cimex lectularius rischia di passare inosservata e inavvertita per lungo tempo dando modo ai parassiti di proliferare ed annidarsi nei locali e sugli oggetti degli abitanti degli stesso.

Se ipotizzate sia in atto una infestazione di cimici da letto scaricate questa guida per accertarvene.


COME ESEGUIRE UNA DISINFESTAZIONE DELLA CIMICE DEI LETTI:

La disinfestazione delle cimici da letto è una operazione particolarmente tediosa e che richiede la massima attenzione al fine di debellare completamente la presenza degli esemplari. Una cimice da letto è in grado di deporre 5 uova ogni giorno che, normalmente, si schiudono dopo 4/10 giorni.

Tutte le tecniche sul mercato prevedono l'utilizzo di disinfestanti ad ampio spettro che risultano essere, ovviamente, pericolosi per animali, anziani e bambini oltre che inefficaci nella maggior parte dei casi.

EcoTrade, al contrario, con il supporto del CRA (Centro Ricerca Agricoltura) attraverso 2 anni di sperimentazione ha sviluppato un prodotto efficace ed assolutamente innovativo: CRIOPEST, in grado di debellare l'infestazione senza alcun pericolo per animali, anziani e bambini.

Contattateci per maggiori informazioni e per richiedere un sopralluogo completamente gratuito, non lasciate che una piccola infestazione diventi un problema.


Per ulteriori approfondimenti, visita la sezione dedica alla DISINFESTAZIONE CRIOGENICA



Closerdynamics - Web-Agency Roma
Ecotrade s.a.s.
Servizi e attrezzature professionali per la disinfestazione
Via Salaria, 1428D - 00138 Roma Tel. 800 926162 Fax 06 88560309 Mail: info@eco-trade.it PIVA 05387981003